Ludolinguistica
 

A cura di Fausto Bottai
   
 

Una rivista su INTERNET è innanzitutto un luogo 'aperto' dove autori e fruitori possono liberamente incontrarsi e scambiarsi, tutte le volte che lo vogliano, i ruoli. Una rivista,quindi, costruita pagina per pagina da coloro che praticano, a qualsiasi titolo (lavoro, studio, gioco), le attività che la rivista propone. In una situazione siffatta il compito della redazione non può essere certo quello di predeterminare in modo rigido una 'linea editoriale', come necessariamente avviene nelle pubblicazioni a mezzo stampa: infatti il contributo dei 'lettori' (numerosi, si spera) che vogliano diventare parte attiva e collaborare alla vita della rivista, inviando testi, proposte, critiche e quant'altro, è, per fortuna, largamente imprevedibile...

Ora, questa situazione di estrema disponibilità all'incontro, allo scambio reciproco, se può essere vera per qualsiasi iniziativa editoriale intrapresa su INTERNET, tanto più lo è nel nostro caso specifico: noi vogliamo offrire uno spazio dove tutti gli appassionati di enigmistica e di ludolinguistica possano incontrarsi e giocare insieme. Cosa che alcuni di loro già fanno leggendo e scrivendo su riviste specializzate di Enigmistica Classica, distribuite solo su abbonamento e che possono ben essere definite come dei bollettini di clubs di amici (pochi, per la verità, ma sono forse i soli nel panorama complessivo dell'editoria tradizionale). In fondo, INTERNET rappresenta il luogo ideale in cui queste esperienze possano superare lo steccato di una relativa 'emarginazione'; un'emarginazione paradossale se si pensa al costante successo delle rubriche dedicate ai giochi linguistici che appaiono nelle pagine culturali di alcuni quotidiani (vedi quella di Bartezzaghi su 'La Stampa'), e soprattutto alla rigogliosa fioritura della letteratura enigmistica c.d. popolare (a partire da 'La Settimana Enigmistica').

Tutto ciò, infatti, è indice di un gusto, di una disponibilità diffusa a 'giocare con le parole', talmente diffusa che risulta francamente sproporzionato il gap fra l'enorme numero dei cultori dei giochi enigmistici e linguistici più semplici e le poche centinaia di abbonati che conoscono le riviste specializzate.


Si parla di gioco e questa parola evoca immediatamente l'immagine di bambini che corrono liberi e spensierati. Ma, come sanno tutti i pedagoghi del mondo, questa immagine è vera, ma solo in parte: nel senso che la funzione propriamente didattica (e quindi molto 'seria') del gioco è ormai largamente riconosciuta, contro il luogo comune che vuole immancabilmente associati i termini scuola-apprendimento di nozioni-noia. Purtroppo ciò che
accade quotidianamente nelle nostre scuole rende spesso, anche se fortunatamente non sempre, realistico quell'accostamento; ma è pur vero che gli orientamenti didattici più aggiornati sono tesi al pieno recupero della dimensione ludica come fattore di apprendimento, e sono forse più numerosi di quanto si possa immaginare i tentativi di mettere in pratica questi sani principii... Nel campo specifico dell'educazione linguistica, ad esempio, il 'gioco di parole' è diventato negli ultimi anni materia specifica d'insegnamento in gran parte delle scuole medie inferiori, sia pure a livello di attività opzionale (il successo de 'I Draghi Logopei' della prof.ssa E. Zamponi ha fortunatamente fatto epoca!). E non mancano iniziative volte ad allargare il discorso anche alle scuole medie superiori, dove si possono sperimentare giochi poetico-lettereari dalla struttura ben più complessa. Insomma, una rivista che si occupi di giochi enigmistici e linguistici non può non aprire uno spazio specificamente dedicato alla didattica della lingua e rivolto a tutti coloro che si occupano quotidianamente di questa materia (editori, insegnanti, studenti).


Abbiamo parlato fin qui di rivista, ma a ben riflettere la peculiare natura tecnologica del mezzo fa sì che questa definizione sia troppo restrittiva rispetto alle potenzialità che INTERNET mette a disposizione di tutti. Si pensi, ad esempio, alla possibilità di istituire uno o più archivi elettronici, che possono consentire una raccolta sistematica, facilmente consultabile ed aggiornabile, di tutto ciò che riguarda il mondo dell'enigmistica e della ludolinguistica (studi, informazioni editoriali, atti di convegni etc. etc.). In definitiva, possiamo immaginare la nostra rivista, se vogliamo chiamarla ancora così, come un grosso contenitore, a sua volta suddiviso in vari compartimenti, da riempire con il concorso di tutti coloro che ritengono di avere qualcosa di interessante da dire (e da dare).

effeBi

   
 
INDICE
 
Acrostici
Favole enigmistiche
 
Mesostici
Logogrifo
 
Il gioco delle varianti
Centoni
 
Variazioni su un
tema di Esopo
"La figlia del Re"
favola illustrata in endecasillabi

 
 

Testi, appunti e critiche da inviare alla redazione:
Redazione@kore.it

 
Caffè Letterario
CAFFE' LETTERARIO.
   
 
Indice
Indice-Home page
 

Copyright © 1997-2000 by KORE Multimedia