Franco Venturi:

dai Lumi al Socialismo Liberale


 
 

SITO DEDICATO A CHI HA LOTTATO PER MEZZO SECOLO PER LA FUNZIONE AUTONOMA DEGLI INTELLETTUALI E MILITANTI POLITICI DI CULTURA SOCIALISTA LIBERALE.

 

“La nostra è una generazione che non ha mai
fatto affari con i luoghi comuni del patriottismo”
Ortega y Gasset, 1914 (citato da F.Ventuti, 1933)

I N D I C E:

Biografia di Leonardo Casalino.

ANTOLOGIA RAGIONATA DI SCRITTI STORICI E POLITICI.

GLI ITALIANI
IL RISORGIMENTO
IL SUD
LA CHIESA
LA SCUOLA
LA STAMPA
IL SECOLO DEI LUMI
LA RUSSIA
IL FASCISMO
UTOPIA E RIFORMA
IL PARTITO D’AZIONE.
IL SOCIALISMO
L’EUROPA

Nota introduttiva

Bibliografia


Si ringrazia la casa editrice EINAUDI per l'utilizzo
dei testi riportati nella presente rubrica.
I curatori di questo sito ringraziano tutti
coloro che vi stanno collaborando.


FRANCO VENTURI, DAI LUMI AL SOCIALISMO LIBERALE.

 

La lotta per la libertà

 

Nota introduttiva


Presentiamo in questa rubrica dedicata a Franco Venturi, una piccola antologia ragionata della sua vasta produzione di studi. Gran parte del materiale qui proposto è tratto dal recente libro postumo "La lotta per la libertà" che raccoglie, curati da L. Casalino, una vasta parte degli scritti politici di Venturi risalenti agli ultimi anni del fascismo fino al primo dopoguerra. La scelta di concentrare l'attenzione sugli scritti politici, che sono anche scritti giovanili, nasce dal grande interesse che da essi scaturisce sia dal punto di vista dell'attualità dei temi, sia dall'approccio teorico e metodologico che illumina in maniera significativa i successivi studi storici.
La presente antologia non ha e non può avere grandi velleità, al momento ha il solo scopo di presentare e diffondere sul media Internet la figura di un grande storico, il cui pensiero riteniamo debba essere attentamente valutato alla luce di quanto oggi sta prevalendo in termini di indirizzi politici e culturali, dentro e fuori le università.
Infine, questo piccolo spazio è anche un riconoscimento personale del sottoscritto, che di Venturi è stato almeno assiduo frequentatore dei suoi ultimi quattro corsi all'Università di Torino: corsi la cui frequentazione era "privilegio" di pochissimi studenti, in anni, del resto, nei quali si stavano imponendo le mode anche nei corsi di studio e soprattutto molti professori erano più attenti ad apparire sui quotidiani che nelle aule. Del resto Franco Venturi, come osserva Casalino nella sua biografia, la battaglia politica l'aveva persa nel 1954 come molti socialisti "vittime" sia del fascismo che dello stalinismo, possiamo aggiungere noi. A lui non restava che compiere la scelta di dedicarsi allo studio per partorire un monumentale lavoro di ricerche sulle origini del pensiero e dell'azione riformista e porlo a disposizione delle generazioni future. Il tutto con una volontà che allora mi pareva pari solo allo scetticismo che spesso esprimeva: solo oggi, anche alla luce di questi scritti politici, ci si può rendere conto che l'attualità del suo lavoro è ben lungi dall'essere posta nella giusta considerazione e valorizzazione.

Luca Guglielminetti